FRANCA LANNI domenica 19 agosto 2018 Login

Riduci 
     
 
RiduciLe opere di FRANCA LANNI - FRANCA LANNI's artworks
   

 

 

 

 

Doppia identità

digital art stampa riportata su forex cm 80/90

€ 3.500

 

 

 

 

 

 

Dipendenza dai siti porno 2

digital art stampa riportata su forex cm 37 x 80

€ 3.500

 

 

 

 

 

 

Ofelia oggi 2

digital art stampa su alluminio cm 40 x 50

€ 2.000

 

 

 

 

 

Il corpo negato

digital art stampa riportata su forex cm 90 x 60

€ 3.000

 

 

 

 

Caos nella mente 2

digital art  stampa su alluminio cm 50 x 100

€ 3.500

 

 

 

 

La porta 2

digital art stampa su alluminio  cm 80 x 50

 

 
 
RiduciLa sua Biografia
   
Franca Lanni è nata a Città della Pieve (PG).
Vive e lavora a Napoli, e ha insegnato Teoria della percezione e Psicologia della forma presso l’Accademia di Belle Arti di Nola (NA).
Dopo alcuni anni di lavoro legato alla pittura di olio su tela, durante i quali partecipa a numerose mostre collettive, dal 1994 orienta la sua ricerca verso la manipolazione al computer di proprie opere pittoriche.

Ha scritto: “Scompare lo spazio tradizionale e si ridisegnano così i nuovi confini tra il dentro e il fuori, tra il reale el’immaginario, creando un’opera espressione di una realtà completamente trasformata nei suoi parametri sia percettivi che concettuali”.

Laura Turco Liveri ha scritto di lei: “È una nuova sinestesia, infatti, quella su cui lavora Franca, partendo dalla percezione visiva come stimolo immediato di altre percezioni non usuali e più direttamente collegate con la base profonda del nostro sistema nervoso; per fare un esempio, guardando le sue opere, attraverso la successione di sensazioni occhio-stomaco si arriva ad una percezione tattile – tra virtuale e sensibile – di materiali apparentemente
reali e con temperature e suoni propri (come l’acqua), innescando allo stesso tempo un processo mentale e associativo della memoria e del raffronto con altre realtà, virtuali, concettuali o psicofisiche che siano. È questo un ulteriore inganno, stavolta mentale, che tuttavia porta ogni spettatore a proprie conclusioni, dimensioni e personali stati di animo. Il che, del resto, costituisce nell’arte e nella fattispecie, un elemento determinante per un diretto rapporto tra spettatore ed opera” 1.

BIBLIOGRAFIA
Opere di Franca Lanni sono presenti in collezioni pubbliche e private, ad esempio: Pinacoteca Comunale “Massimo Stanzione” di S. Arpino (CE), MIM - Museum in Motion di S.Pietro in Cerro (PC), Musei Civici di Albano Laziale (RM),
CAM – Museo Internazionale di Arte Contemporanea della Città di Casoria (NA), PAN - Palazzo delle Arti di Napoli. La sua opera “Regioni caotiche 3” (1999) appare nella copertina del libro:
F. Sorge - “Passioni e farmaci”, ed. Liguori 2000
È presente nei libri:
R. Pinto - “La pittura Napoletana”, ed. Liguori 1999
R. Pinto - “Pittura al femminile in Campania nel secondo cinquantennio del ‘900”, ed. Il Ponte 1999
F. G. Mazzeo e P. Lettieri - “L’occasione critica”, ed. Iemme 2012
 
 
RiduciHer Biography
   
Franca Lanni was born in Città della Pieve (PG). She lives and works in Naples, and she has taught Perception theory and Psychology of the form at the Accademia di Belle Arti di Nola (NA).

After several years of work tied to oil painting on canvas, during which she participated in numerous group exhibitions, from 1994 onward she oriented her research towards the computer manipulations of her paintings.

She has written: “Traditional space disappears, and thus new boundaries are redrawn between the inside and the outside, between real and imaginary, creating a work expressive of a reality transformed in its parameters both perceptive and conceptual”.

Laura Turco Liveri writes about her: “It is a new synesthesia, in fact, that on which Franca works, starting from visual perception as an immediate stimulus of other perceptions, unusual and more directly connected with the profound base of our nervous system. For example, looking at her works, through the succession of eye-stomach sensations, one arrives at a tactile perception – between virtual and sensitive – of materials seemingly real, with their own
temperatures and sounds (such as a water). At the same time, a mental and associative process of memory and of confrontation with other realities is triggered; realities that are virtual, conceptual or psychophysical, as they may be. It is last ruse, this mental, moreover, that leads each viewer to his own conclusions, dimensions, and personal states of being. In addition, this trick constitutes, in art and in this case, a crucial element for the direct relationship between the viewer and the work” 1.

BIBLIOGRAPHY

Works of Franca Lanni are in public and private collections, for example: Pinacoteca Comunale “Massimo Stanzione”
di S. Arpino (CE), MIM - Museum in Motion di S.Pietro in Cerro (PC), Musei Civici di Albano Laziale (RM), CAM – Museo
Internazionale di Arte Contemporanea della Città di Casoria (NA), PAN - Palazzo delle Arti di Napoli.
Her painting “Regioni caotiche 3” (1999) is on the cover of the book:
F. Sorge - “Passioni e farmaci”, ed. Liguori 2000
She is present in the books:
R. Pinto - “La pittura Napoletana”, ed. Liguori 1999
R. Pinto - “Pittura al femminile in Campania nel secondo cinquantennio del ‘900”, ed. Il Ponte 1999
F. G. Mazzeo e P. Lettieri - “L’occasione critica”, ed. Iemme 2012
 
 
RiduciContact
     
 
Dichiarazione per la Privacy Condizioni d'Uso Convenzioni HOME PAGE Galleria d'Arte MEGA ART CHI SIAMO - WHO WE ARE PICCOLO FORMATO SMALL SIZE VIDEO E CATALOGHI
Copyright (c) 2000-2006