GIACU' - GIANCARLO CUNSOLO martedì 23 gennaio 2018 Login

Riduci
     
 
RiduciLe opere di GIACU' - GIANCARLO CUNSOLO
   

 

 



Crepuscolo

acrilico su tela cm 40 x 80

 

 

Giardino lunare

acrilico su tela cm 50 x 100

 

 



Natura viva

acrilico su tela cm 50 x 70

 

 

 

Enigma

acrilico su tela cm 35 x 50

 

 



Luce lunare

acrilico su tema cm 35 x 50

 

 

 

 

 

L'albero

acrilico su tela cm 35 x 50

 

 

 
 
RiduciLa sua Biografia
   

Giacù, nasce a Catania nel 1964,artista autodidatta,sin da ragazzo con la predisposizione per il disegno artistico,ma soprattutto per l'uso dei colori.Viene incoraggiato dalla sua professoressa di disegno e dagli amici a proseguire la sua innata vocazione.
Purtroppo vuoi per un motivo, o per varie vicissitudini di vita,si diploma all'Istituto Tecnico Industriale Guglielmo Marconi di Catania nel lontano 1983 come perito tecnico informatico,sua altra grande passione.
Solo nel 2005, finalmente, sceglie di dedicarsi all'arte,dipingendo e sperimentando varie tecniche pittoriche.
All'inizio decide di fare ritratti raggiungendo ottimi risultati sia a matita che ad olio.
Esegue un' infinità di ritratti dapprima a parenti ed amici per proseguire poi con varie commissioni di ritratti di bambini.
Dopo una lunga ricerca si immerge completamente nella pittura astratta, ma non soddisfatto decide di passare oltre.
Solo nel 2011,  dopo un'estenuante sperimentazione riesce ad appagarsi degli sforzi compiuti trovando nei paesaggi la sua valvola di sfogo.
La sua pittura gli procura un immenso piacere ed ogni giorno gli dedica parecchie ore.
Trova il suo stile personale fatto di visioni oniriche, di paesaggi fantastici dove la natura vince incontrastata.
Dipinge sia ad olio che ad acrilico; i suoi paesaggi frutto di una lunga ricerca sono ispirati da una fantasia inarrivabile.
Le visioni quasi surreali di un mondo tutto suo permeato di colori e forme inconsuete, proiettano l'osservatore in un mondo da favola moderna.
I suoi paesaggi sembrano immobili,come se aspettassero chissà quale grande rivelazione.
Le figure geometriche che vi si stagliano sembrano guardarci, per giudicarci dall'alto della loro maestosità;come se qualcuno le avesse adagiate con doveroso giudizio,come se all'improvviso dovessero rivelarci una verità nascosta;ma esse ci rivelano soltanto la grandezza della natura che vince ed esplode in tutta la sua magnificenza,ricordandoci che questo mondo ci è stato donato per essere salvaguardato.

 

 
 
RiduciLa critica
   

IL SOGNO SI FA ARTE


   Parlare della pittura di Giacù è come aprire una finestra sulla storia dell'arte visionaria.

   Essa trova le radici nella grande tradizione fiamminga, per approdare all'arte ingenua del secolo scorso.


   Il richiamo al giardino delle delizie di Bosch è qui  fin troppo evidente, come è evidente, sempre secondo me, il richiamo alle foreste di Rousseau il Doganiere per approdare ad una metafisica che solo   apparentemente   può discostarsi dai grandi artisti del nostro 900.


   Nella pittura di Giacù vi è una sintesi di tutto questo, egli crea un mondo visionario e parallelo al nostro popolato da meta-esseri che vivono in un'atmosfera rarefatta, fissa ma che pur si muove.


   Attimi di un'idilliaca forma di astrazione poetica.


   L'artista che inventa un nuovo Universo ha compreso la grandezza dell'Arte...
questa è la pittura di Giacù...


C. Giulianelli

 
 
RiduciPer contattarlo
     
 
RiduciSito personale
     
 
Dichiarazione per la Privacy Condizioni d'Uso Convenzioni HOME PAGE Galleria d'Arte MEGA ART CHI SIAMO - WHO WE ARE PICCOLO FORMATO SMALL SIZE
Copyright (c) 2000-2006