ITALO TURRI sabato 27 maggio 2017 Login

Riduci 
     
 
RiduciLe opere di ITALO TURRI - MONZON (1926-1995)
   

 

 

 

 

 

Assuntina

smalti su cartone cm 65 x 75

 

 

 

 

 

Due persone

smalti su legno impiallicciato cm 68 x 55

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Primavera

smalti su cartoncino cm 35 x 51

 

 

 

 

 

Gatto egizio

smalti su cartoncino cm 84 x 50

 

 

 

 

 Piazza  del Maggiore

smalti su cartoncino cm 52 x 37

 


 

 

 

 

 Innamorati al Tramonto

smalti su cartoncino cm 33 x 47

 

 
 
RiduciLa sua Biografia
   

 

 

 

Italo Turri è nato ad Anagni il 13 Febbraio 1926 in via del Trivio, uno dei più caratteristici vicoli del centro storico. E’il terzogenito di Vincenzo Turri, calzolaio, e Caterina Baldassarri.
Hanno avuto quattro figli, tre maschi e una femmina. Frequenta con profitto le cinque classi elementari, come si legge nel suo certificato di studio, al termine del secondo corso della scuola professionale (sezione ebanisteria) ad Anagni, finito nel 1940 viene data valutazione sufficiente (lodevole invece, il giudizio della condotta, il rispetto all’igiene, pulizia e cura della persona). Dal 15 settembre 1943 al giugno 1944 fa parte della formazione partigiana “Anagni” con la qualifica gerarchica “partigiano di gregario”, motivo per il quale viene arruolato nell’esercito, da dove viene congedato definitivamente il 22 Novembre del 1948.
Due anni dopo si sposa e va a vivere a Santa Chiara dove nasceranno nel 1951 e nel 1953 le due figlie.
Nel 1955 il matrimonio finisce ed Italo torna nella sua casa paterna di via del Trivio, insieme al fratello minore. Dopo un breve periodo di occupazione presso il Comune di Anagni come netturbino, si dedica completamente alla pittura, una passione coltivata da sempre.
Disegna esclusivamente su materiali da scarto, sui quali realizza i suoi “cartoni” che quasi sempre regala.
La sua produzione è molto vasta, così come la sua vena creativa, anche se per un riconoscimento ufficiale bisognerà attendere il 1993, quando il comune di Anagni e l’associazione Pro Loco organizza una mostra dei suoi lavori nella galleria comunale, dal 30 Maggio al 10 Giugno vengono esposte al pubblico 36 opere di Italo Turri e in quella occasione il critico d’Arte Lorenzo Ostuni conia per lui la definizione
 “ Il lunatico dell’innocenza”.
Per l’immagine di Italo Turri si apre una nuova era: le sue opere ricevono attenzioni e apprezzamenti da più parti (un plauso arriva anche da Vittorio Sgarbi), la sua vita “on the road” viene rivalutata.
Muore ad Anagni il 9 Aprile 1995 all’età di 69 anni

 
 
RiduciLa Critica
   

RICICLAGGIO D’AMORE – ITALO TURRI (1926-1995)
(di Maria Teresa Palitta)



Le mani soprapposte, lo sguardo malinconico, il volto scavato, come campo da semina, in Italo Turri, ribattezzatosi Monzon, per l’immersione nell’arte, confermano il pathos di cui sono ricche le opere.
Il “riciclaggio” d’amore, cui andò incontro, nel suo percorso storico, segnò l’encomio dell’essere che dilata se stesso su cartoni rimessi in equilibrio per confermare il verdetto “Nulla si distrugge: Tutto si trasforma”.
In questo impeto realizzante, Turri manifestò il trionfo del decadente attraverso un innesto di memorie (donne, oggetti, animali) effettuato umilmente nell’evanescenza dipinta o edificata, con smalti e impellicciature, in un adattamento scenico povero e suntuoso.
Alla radice, Turri pose l’amore, e su questa base ebbe modo di esprimere il nettare della semplicità assoluta. Egli si abbandonò alla corrente, come i cartoni riciclati e i piani rigidi, e approdò nel delta del consolidamento intellettuale: da un lato i tesori dello scarto, dall’altro l’idea. Così l’arte esplose in tutta la sua intrinseca estensione. La radice e il seme del pensiero, implicito nella forma, presero corpo e crearono ciò che ora ci stupisce.
Dal tocco evanescente seppe trarre il preludio di una risonanza arcaica. Gli effetti della sua Anagni si espansero gradatamente e raggiunsero nuove postazioni. Così il memoriale fu completo. Ciò che vide, nel suo straordinario vissuto, di lavoro e rinunce, assume caratteristiche difficilmente riscontrabili nelle solenni accademie.
Turri ebbe di solenne l’intuito primordiale, la rapidità esecutiva, l’approssimazione vitale, come se i soggetti fossero anch’essi sospinti dalla corrente in cerca d’approdo. La sua tenacia gli fece compilare un modulo conforme al suo tenore di vita: estraniato dai rumori, fasciato di umiltà, desideroso di lasciare un segno, sulle cose gettate, come atto d’amore che sollecitasse le umane dissonanze, pronte a disfarsi dell’utile per un deleterio capriccio, seppe effettuare la metamorfosi che ora produce crescendi inevitabili.
Un impressionismo puro, personalizzato, ricco di sequenze che pongono la donna al di sopra di tutto; un elogio soave, discreto; un sereno rendimento per l’aria respirata e per la raccolta di elementi destinati alla polvere, prima che le sue mani audaci vi imprimessero sopra il marchio inconfondibile del loro amore.
L’Argentina ebbe un pugile di nome Monzon, dalle cui mani esplodeva la forza.
Noi abbiamo avuto un pittore dall’indole forte: le sue dita strinsero i cartoni destinati al degrado, li accarezzò, li stese, li dipinse e li regalò, estasiato per la gratitudine. Nel frattempo l’estasi è divenuta reciproco sostegno: la sua arte rimane intatta nello scrigno del mistero. A noi la facoltà di scoprire quanto siano amorevoli i dipinti di Turri nel loro inconcepibile elemento.

 

I critici d'arte che si sono interessati alla sua pittura:

LORENZO OSTUNI – DONATO DI SEPIO – GIUSEPPE SELVAGGI – ROCCO ZANI –  BENITO SABLONE – VITO CRACAS – EMILIO MOSCHELLA – MARIA TERESA VALERI – NELLO PROIA – MARIA TERESA PALITTA – CLAUDIO STRINATI – CINZIA FOLCARELLI - CARLA FERRARIS – CARLA D’AQUINO – LOREDANA REA.

 
 
RiduciIl suo Curriculum
   

MOSTRE E RASSEGNE D’ARTE

 

1993 - Galleria Comunale di Anagni (Personale)  Con il Patrocinio  (Assessorato alla cultura e Pro Loco città di   Anagni)


1994 - Gavignano Roma (Collettiva)


1995 - Centro "Incontri artistici e Letterari" Campoli Appennino (Personale)


1996 - Centro Culturale "Arte & Libertà " Avellino (Collettiva)   ( Premio Internazionale Città di Avellino)



1997 - Pontificio Collegio Leoniano Anagni    ( Presentazione e pubblicazione della monografia   Monzon vita e pittura di Italo Turri)  Commenti di:   Prof. Giuseppe Selvaggi (autore della Monografia)
, Fratelli Palombi (editori) Monsignor Luigi Belloli (Vescovo della Diocesi Anagni-Alatri),  Avv. Loreto Gentile (Presidente della Provincia di Frosinone),   Ingegner R. Capobianchi (vice Sindaco della Città di Anagni),  Avv. Pier Ludovico Passa (Storico della Città di Anagni),  Daniela Pesoli (Giornalista),   Wilma Santesarti ( Assessore alla Culura Città di Fiuggi)

1998 - Teatro delle fonti Fiuggi (Personale) Con il Patrocini (Assessorato alla cultura città di Fiuggi)


1998 - Art Booklet "Quadrato di idea Roma (Personale)


1999 - Centro Culturale "Arte & Libertà (Collettiva) (Premio Intenazionale Città di Avellino) (Premiazione e recenzione in catalogo)


1999 - Premio Internazionale "Filignano Arte 1999"  Con il Patrocinio (Assessorato alla cultura Regione Molise e assessorato alla cultura città di Filignano) (Premio alla memoria e recenzione in catalogo)


1999 - Salone di Rappresentanza - Unione Industriale di Frosinone (Personale)


2000 - Chiostro di San Francesco Alatri (Personale) Con il Patrocinio (Assessorato alla cultura Regione Lazio e Assessorato alla cultura città di Alatri)


2000 - Palazzo del Collegio Martino Filetico Ferentino (Personale) Con il Patrocinio (Assessorato alla cultura Regione Lazio, e Assessorato alla cultura città di fermentino)


2001  - Gran Hotel Palazzo della Fonte Fiuggi (Personale)


2002 - Sala Giubileo di Palazzo Valentini (Roma) Con il patrocinio   (Amministrazione provinciale di Roma e Assessorato alla cultura Regione Lazio)


2003 - Mostra Itinerante “Eventi D’Arte” Con il Patrocinio (Assessorato alla cultura Regione Abruzzo) esposizione nelle città di Pescara-chieti-L’Aquila-Rieti-Roma (Catalogo)


2004 - Villa Comunale di Frosinone (Personale) Con il Patrocinio (Assessorato alla Cultura Regione Lazio e Assessorato alla Cultura città di Frosinone)


2005 - Fonte Bonifacio VIII Fiuggi - Salone delle Meschite (Personale)


2006 - Galleria Crispi Roma (Personale) Con il Patrocinio (Assessorato alla Cultura Regione Lazio, Comune di Roma e Provincia di Frosinone 

                                                                                                                                                                                                                                                        2006 - Arte Fiera Firenze  Fortezza da Basso  (personale)

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    2007 - Arte Fiera Padova (Personale)  

                                                                                                                                                                                              2007 - Fiuggi Terme 15 Luglio 15 Settembre (Personale)  Con il Patrocinio  (Assessorato alla Cultura Regione Lazio)


2008 - Saloni Banca Sella - Piazza Poli Roma (Personale) Con il Patrocinio (Assessorato alla Cultura Regione Lazio)

 

2008 - Roma Centro Internazionale O.A.D. (Collettiva)

                                                                                                                                                                                                                                                         2008 - Roma Galleria “La Pigna” (Collettiva) Con il Patrocinio (Assessorato alla Cultura Regione Lazio)

                                                                                                                                                                                                         2010 - Villa Comunale di Frosinone (Personale) Con il Patrocinio (Assessorato alla Cultura Regione Lazio e Assessorato alla Cultura città e provincia di Frosinone)

                                                                                                                                                                                                                                                                     2011 - Fonte Bonifacio VIII Fiuggi - Salone delle Meschite 01 Luglio – 30 Settembre (Personale) Con il Patrocinio (Assessorato alla Cultura Regione Lazio)

 

2012 - Fonte Bonifacio VIII  Fiuggi - Salone delle Meschite  15 Luglio – 30 Settembre (Personale)

 

2012 - Convitto Principe di Piemonte Anagni (Personale)     Con il Patrocinio  (Assessorato alla Cultura Regione Lazio)

 

2013 -  Chiostro di San Francesco Alatri (Personale) Con il Patrocinio    (Assessorato alla Cultura Regione Lazio e Assessorato alla Cultura Città di Alatri)

 

2013 - Fonte Bonifacio VIII  Fiuggi - Salone delle Meschite  15 Luglio – 30 Settembre (Personale)  Con il Patrocinio (Assessorato alla Cultura Regione Lazio)

 

2014 - Fonte Bonifacio VIII  Fiuggi - Salone delle Meschite  01Luglio – 30 Settembre (Personale)  Con il Patrocinio (Assessorato alla Cultura Regione Lazio)

 

 
 
Riduci 
   
 

Per contattare la figlia dell'Arsista

magno.carroccia@alice.it

 
 
Dichiarazione per la Privacy Condizioni d'Uso Convenzioni I nostri Critici d'Arte HOME PAGE PER GLI ARTISTI L’Arte e la Solidarietà verso le vittime Terremoto
Copyright (c) 2000-2006