PINO ROMANO' martedì 23 gennaio 2018 Login

Riduci 
     
 
RiduciLe opere di PINO ROMANO'
   

 

 

Mare d'inverno a Gaeta

olio su tela cm 40 x 60

 

 

Il Tevere a Ponto Rotto

olio su tela cm 40 x 60

 

 

Ponte Cestio

olio su tela cm 60 x 40

 

 

 

Fiori di malva

olio su tela cm 40 x 50

 

 

 

Tetti di Farfa

olio su tela cm 40 x 60

 

 

 

Tetti di Scilla

olio su tela cm 50 x 60

 

 
 
RiduciLa sua Biografia
   

 PINO ROMANO’ nasce a Scilla, sull’estrema costa tirrenica della Calabria, e si trasferisce presto a Messina.
Qui compie studi classici e si laurea in giurisprudenza.
Appassionato di disegno sin dalla fanciullezza inizia a dipingere da autodidatta. Sente presto però la necessità di approfondire le tecniche pittoriche e frequenta gli studi dei pittori Nicoletti e Salvemini, nonché la scuola libera del nudo dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, dove inizia anche l’attività di incisore che coltiverà successivamente negli studi di Alleruzzo e Maccari.
Dopo vari soggiorni in Puglia, Lazio, Liguria, Calabria e Sicilia, nel 1988 si trasferisce in via definitiva a Roma.
In questo stimolante ambiente la sua attività creativa riceve continui impulsi, consolidandosi in una ormai inconfondibile e personale interpretazione del visibile.
Vive e lavora a Roma ed a Monte Porzio Catone.

 
 
RiduciIl suo Curriculum
   

Pino Romanò incomincia ad esporre giovanissimo in occasione dei Premi Fuci a Messina e da allora tiene mostre personali e di gruppo in tutta Italia.
Tra le personali più importanti:  Galleria Arte Centro a Messina nel 1976;  Sala Superiore del Castello Ruffo a Scilla nel 1979;  Galleria Arte Club di Marina di Carrara nel 1984; Pubbliarte Show Room a Salerno nel 1993;  Galleria Palazzo Margutta a Roma nel 1996;  Palazzo della Provincia a Reggio Calabria nel 1997;  Circolo di Marina a Roma nel 1999;  Oratorio S. Silvia in S. Gregorio al Celio a Roma nel 2001;
Chiesa di S. Maria della Sorresca a Gaeta nel 2003; Galleria Italarte a Roma nel 2004; Galleria Lazzaro by Corsi a Milano nel 2005; Galleria Domus Arte a  Roma nel 2006; Sala Espositiva del Rettorato Università delle Marche ad Ancona nel 2008; Galleria Toma a Reggio Calabria nel 2011.
Tra le collettive più importanti:VIII Rassegna Autunno Romano sulla Scalinata di Trinità dei Monti a Roma nel 1968; XXIV Premio di Pittura Pizzo a Pizzo Calabro nel 1977; XXV Premio di Pittura Villa S. Giovanni a Villa S. Giovanni nel 1980; Raduno Nazionale d’Arte in S. Zeno a Pisa nel 1983; XI Premio Nazionale Arti Figurative nel Museo Arti e Tradizioni Popolari a Roma nel 1991; XII Rassegna Nazionale dell’acquerello Fondazione A. Durini a Nova Milanese nel 1996; II Biennale d’Arte Internazionale nelle Sale del Bramante a Roma nel 1997; Mostra di  Pittura e Scultura nella Sala degli Almadiani a Viterbo nel 1999; XV, XVI, XVII e XXII Porticato Gaetano a Gaeta nel 2003, 2004. 2005 e 2010; Esposizione opere della Pinacoteca Comunale d’Arte Contemporanea di Gaeta nel 2008; L’Arte del Pesaggio  presso la Galleria Italarte a Roma nel 2010; Orizzonti d’Arte presso la Galleria Il Trittico a Roma nel 2010.
Dell’attività artistica di Pino Romanò si sono interessati critici, poeti e scrittori, fra cui G. Rabottini, S. Salvemini, G. Mongelli, V. Riva, S. Arcidiacono, S. Benedetto, M. Nulli, S. Guerrieri, V.P. Cremolini, M.P. Pettinau Vescina, L. Romano, C. Sica, C. Terracina, M. de Gaetano, B. Regni, R. Luciani, V. Rivosecchi, L. Benassi, C. Folcarelli , R. Pinto, G. Madioni ed altri.

 
 
RiduciPer contattarlo
     
 
RiduciIl suo sito personale
     
 
Dichiarazione per la Privacy Condizioni d'Uso Convenzioni HOME PAGE Galleria d'Arte MEGA ART CHI SIAMO - WHO WE ARE PICCOLO FORMATO SMALL SIZE
Copyright (c) 2000-2006