SIMULTANEA SPAZI D'ARTE sabato 27 maggio 2017 Login

Riduci 
     
 
RiduciSIMULTANEA SPAZI D'ARTE- FIRENZE
   

 


 

Simultanea Spazi d’Arte

Spazio curatoriale / Associazione artistico culturale
Via San Zanobi 45 rosso 50129 Firenze

simultaneaspazidarte@gmail.com

 

La Mission

Immagina uno spazio espositivo in cui è possibile far dialogare forme d’arte differenti e fare della loro diversità un valore aggiunto. Immagina un progetto culturale che rifiuta il concetto di arte contemporanea come sistema elitario ed autoreferenziale, perché sostiene, invece, un’idea dell’arte come entità dinamica, aperta al dialogo e al cambiamento, provocatoria con intelligenza, capace di autocritica se necessario, specchio del nostro tempo e della sua complessità. Immagina un luogo in cui le forme del passato incontrano quelle del presente e in cui l’opera d’arte non è sottoposta alle solite regole della retorica espositiva, ma è presentata mettendo a punto, di volta in volta, criteri allestitivi originali e accattivanti che esaltano sia le singole specificità che la visione complessiva, senza dimenticare, ovviamente, la forza comunicativa delle soluzioni proposte. Immagina un ambiente in cui è benvenuto chi ama l’arte e la rispetta, chi la conosce o desidera conoscerla, chi pensa che non sia tanto importante sforzarsi di capire anche ciò che spesso sembra non avere un senso, quanto piuttosto soffermarsi a guardare senza pregiudizi e preclusioni. Tutto questo è SIMULTANEA - SPAZI D’ARTE, non una galleria, ma uno spazio curatoriale che sostiene il dialogo tra artisti e curatori, ospitando mostre, eventi poliartistici e progetti espositivi che coinvolgono oltre ai linguaggi artistici tradizionali, anche il design e la creatività a tuttotondo.

 


Un po’ di storia…
Nei suoi tre anni e mezzo di attività, Simultanea Spazi d’Arte ha ideato e promosso numerosi progetti curatoriali volti ad indagare i linguaggi artistici contemporanei con un’apertura sull’attualità. Ne sono esempio le mostre dedicate al concetto d’identità nell’era del villaggio globale e allo spazio urbano come paesaggio reale e ideale: Le latitudini dell’uomo (2012), Urban tales (2012), Identità sospese (2012), Whitering (2012), Le città ideali (2014).
Tra i progetti curatoriali dedicati a tematiche specifiche dell’arte, si ricordano la mostra sulla pop art contemporanea (Becoming Pop Today, 2012), sull’iperrealismo pittorico (Pelle, 2012), sul concetto di leggerezza (La forma della leggerezza, 2012), sul valore simbolico della finestra in pittura (Unexpected Windows, 2014), sulla morfologia del sogno (Nello spazio e nel tempo d’un sogno, 2015), sulla fiaba (C’era una volta, 2013 e Wonderful Alice, 2014), sul rapporto tra arte e musica (Ultra limen/Danzando sull’orlo dell’abisso, 2015).
Molte le mostre personali ospitate e le collaborazioni con altre realtà espositive tra Roma, Trento e Venezia.
Nel 2012 Simultanea si è fatta promotrice della prima edizione del concorso UpDesignSelection dedicata ai giovani design attivi sia in Italia che all’estero.
Nel 2014 e nel 2015 Simultanea ha ricevuto il premio Toscana Cultura per la sua attività espositiva.
In questi anni è stata recensita da La Nazione, Repubblica (ed.fiorentina),LaStampa.it(http://www.lastampa.it/2015/02/24/cultura/arte/homecover/musica-e-arti-visive-oltre-labisso-a-firenze-una-mostra-ispirata allorestea), i.Ovo arte e cultura contemporanea (http://issuu.com/angeloniandre/docs/i.ovo_n_010_-_febbraio_2012/41 ) .
I servizi

Lo spazio curatoriale Simultanea Spazi d’Arte si occupa dell’organizzazione degli eventi espositivi tenendo conto dei seguenti aspetti:
- ideazione del progetto espositivo
- ideazione del progetto grafico della mostra con la realizzazione di inviti e locandine in formato elettronico
- realizzazione e stampa cartacea di una scheda contenente i dati biografici e i contatti dell’artista
- allestimento della mostra ad insindacabile giudizio delle curatrici
- redazione e diffusione del comunicato stampa ai principali siti d’arte (Arte.it, ArtTribune, Undo.net, Lobodilattice, Exibart, Arteglobale, JulietArtMagazine), blog regionali (FirenzeToday, Boboeventi, Toscanarte, Tempoliberotoscana, etc) e testate giornalistiche (La Nazione, Repubblica Firenze, La Stampa.it).
- diffusione dell’invito e del comunicato ad una mailing list di 2000 contatti; pubblicazione dell’invito e del comunicato sul blog di Simultanea, sulla pagina Facebook, Twitter e Instagram.
- servizio fotografico durante l’inaugurazione
- aperitivo durante il vernissage
Le mostre hanno una durata di 10/12 giorni con apertura dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00. Sabato apertura su richiesta.
Tra i servizi aggiuntivi fruibili su richiesta e previo pagamento di una piccola quota addizionale, gli artisti partecipanti possono richiedere la redazione di un testo critico da parte delle curatrici, entrambe storiche e critiche dell’arte.
La sede
Simultanea Spazi d’Arte si trova nel cuore del centro storico fiorentino, a pochi passi dall’Accademia di Belle Arti, dalla Galleria dell’Accademia che ospita il celebre David di Michelangelo e altri capolavori del Rinascimento fiorentino, dal Museo di San Marco, dal Cenacolo di Sant’Apollonia e dall’Ex Convento di Sant’Orsola.
Situata in un quartiere storico, da sempre sede di studi d’artisti, stamperie d’arte e gallerie, Simultanea è facilmente raggiungibile a piedi dalla Stazione centrale di Santa Maria Novella. E’ possibile alloggiare in b&b a pochi passi alla sede espositiva.
Simultanea Spazi d’Arte si trova all’interno di un palazzo ottocentesco del periodo di Firenze capitale, ed è caratterizzato dalla presenza di archi, volte, pietra serena e dal caratteristico cotto fiorentino.
La sede si articola in tre ambienti di diversa grandezza che consentono un allestimento cronologico, tematico o differenziato per tecniche.
Chi siamo Simultanea Spazi d’Arte nasce nel 2011 dall’idea di due storiche e critiche d’arte, Roberta Fiorini e Daniela Pronestì. Roberta Fiorini (Firenze, 1954) è laureata in Storia dell'Arte a Firenze. Nel 1984 ha pubblicato, come coautore, i volumi “Ceramica e riviste italiane dal 1898 al 1930”(edito per il MIC, Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza) e “Ceramica contemporanea in Italia” (Il Candelaio Edizioni, Firenze). Dai primi anni Ottanta svolge attività di critico d'arte curando mostre per enti pubblici e privati, scrivendo per le riviste Faenza, periodico del sopracitato Museo MIC (fino ai primi anni Novanta) ed Eco d'arte moderna, edizioni Il Candelaio di Firenze, di cui è stata anche consulente fino alla chiusura nel 2011, ed ha pubblicato testi per numerose monografie di artisti contemporanei. Dal 1994 è membro della commissione giudicatrice della manifestazione internazionale “Premio Firenze” per la sezione Arti Visive, divenendone segretario dal 2008. E' curatore delle mostre “Percorsi d'arte in Biblioteca” per il Dipartimento Cultura del Comune di Pontassieve (Firenze), dal 2007.



 Daniela Pronestì è laureata con il massimo dei voti in Storia dell’Arte moderna all’Università di Firenze e specializzata in Catalogazione del Patrimonio Culturale all’Università di Modena e Reggio Emilia. Dal 2006 lavora come critico d’arte, curatrice di eventi artistici presso enti pubblici (Palazzo Medici Riccardi, Palazzo Vecchio, Palazzo Panciatichi) e privati e redattrice di testi introduttivi ai cataloghi d’artista. Giornalista pubblicista da febbraio 2011, ha collaborato con la rivista di settore Reality, la rubrica Incontri con l’Arte di Metropoli Day e attualmente con la rivista di cultura generale La Toscana. Al 2011 risale l’esperienza lavorativa presso il Museo d’Arte per bambini di Siena (Complesso di Santa Maria della Scala) nell’ambito di una campagna di catalogazione svolta in accordo con l’Università di Modena e l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (Ministero dei Beni Culturali). Ha curato la rassegna di arte contemporanea Firenze: Panorama Arti Visive presso la Rotonda Barbetti di Porta al Prato a Firenze. Ha pubblicato l'Annuario degli Artisti di Fiesole (ed. Masso delle Fate) e ha preso parte alla redazione dei volumi Donne dell’Arte in Toscana 2013 e 2014, Artisti in Toscana 2013, Scultori in Toscana 2015. Come critico segnalatore ha collaborato al CAM (Catalogo Arte Moderna) della Mondadori 2014 e 2015.
Alcune foto della sede
L’incrocio tra Via San Zanobi e Via XXVII Aprile che congiunge Piazza San Marco a Piazza Indipendenza, strada di passaggio turistico.

 

 

 
 
Dichiarazione per la Privacy Condizioni d'Uso Convenzioni I nostri Critici d'Arte HOME PAGE PER GLI ARTISTI L’Arte e la Solidarietà verso le vittime Terremoto
Copyright (c) 2000-2006